La Corte firma i titoli di coda. Il CdM chiude una fantastica stagione.

Animi leggeri ieri in quel di Ragusa, dove il Città di Messina ha ufficialmente concluso la propria stagione agonistica, salutando l’Eccellenza.
Di fronte la squadra rossazzurra già matematicamente retrocessa in Promozione e piena zeppa di Juniores come ormai accade da diverse settimane.
Novanta minuti non propriamente impegnativi per la formazione di Giuseppe Furnari che per l’ultima uscita dell’anno ha ruotato qualche pedina senza comunque stravolgere il proprio organico.
Le note liete della giornata sono principalmente due: la tripletta di Franco La Corte e l’esordio in prima squadra per Giovanni Forestieri, portierino classe 2002.

Il 3-4-2-1 scelto chiude il sipario giallorosso: Maisano tra i pali firma la sua seconda presenza consecutiva, Leo, Bombara e Porcino in difesa, Fofana e Ginagò sugli esterni, Calcagno e Quintoni in mezzo, Di Vincenzo e Princi a supporto di La Corte.
PRIMO TEMPO:

In meno di 2′ minuti il Città di Messina è pericoloso in due occasioni e sempre con Di Vincenzo.
La giovane punta classe 2000′ prima manda di un soffio a lato un pallone respinto corto dalla difesa avversaria, poi sfonda sulla destra di gran carriera non trovando compagni in mezzo.
Al 17′ Di Vincenzo troverebbe anche la gioia del primo gol in campionato se non fosse che sulla pennellata di Calcagno il direttore di gara fermi tutto per fuorigioco. Un minuto dopo è ancora Di Vincenzo a farsi trovare sul secondo palo su un cross di Ginagò ma il suo mancino non perfetto viene messo in angolo da Cilmi. Sul corner successivo Quintoni pesca La Corte in area di rigore che girando di testa trova solo il palo, l’azione prosegue e su lancio del solito Calcagno, Quintoni resiste alla difesa avversaria e trova il vantaggio.
La risposta del Ragusa arriva al 21′, quando un calcio di punizione di Macca non trova compagni in area e si perde sul fondo.
Al 27′ ottima combinazione Princi-Ginagò sulla sinistra, palla per La Corte che sbaglia da pochi metri.
Il Re Leone torna a ruggire poco dopo, infatti al 31′ Fofana trova spazio sulla destra e serve il numero 9 che batte Cilmi: 0-2.
Al 35′ il Città cala il tris grazie ad una grintosa accelerazione sulla destra di Princi che regala a La Corte il goal dello 0-3.

SECONDO TEMPO:

La seconda frazione si apre con 10′ minuti di pura accademia per il Città di Messina che mantiene il possesso del pallone senza tuttavia incidere. E’ mister Furnari allora a ridare colore al grigio pomeriggio ragusano, avvicendando gli estremi difensori e portando all’esordio in prima squadra il classe 2002 Forestieri che subentra a Maisano. Al 60′ Costa per Porcino.
Calcagno è leggero in un retropassaggio al 67′ e inavvertitamente lancia Vicari, il giovane attaccante del Ragusa viene steso in area da Costa: calcio di rigore. Vicari spiazza Forestieri e fa 1-3.
Entrano Di Stefano e Lo Giudice.
Al 76′ Ginagò pesca sulla destra Lo Giudice, palla in mezzo per Di Stefano che da pochi passi lascia il pallone.
Due minuti dopo è ancora Lo Giudice in versione assist-man, stavolta vincente, per l’incornata che vale la tripletta di La Corte, al quinto centro stagionale.

10/11/2017

  • Il sig.Sebastiano Galioto di Siracusa dirigerà il match Scordia vs Città ...

3/11/2017

  • Dopo la vittoria per 1-0 di Mercoledì contro l'Avola Calcio, il ...

31/10/2017

  • Sarà il signor Giovanni Nanfa di Palermo a dirigere il match ...