La Capolista rispetta l’Atletico Catania: 0-4 allo Zia Lisa.

Per usare un eufemismo, la partita tra Atletico Catania e Città di Messina non era di quelle proibitive nella corsa alla serie D dei peloritani.
Come da pronostico vittoria agevole per i giallorossi grazie a due reti per tempo che mantengono le distanze dalle dirette inseguitrici.
Note positive dai 90′ dello Zia Lisa in ogni caso, con la prima rete stagionale di Quintoni ed il primo goal in maglia Città per Pasquale Princi che nel giorno del suo compleanno festeggia rabbioso un centro che vuol dire comunque tanto a livello personale.
Partita che sarà ricordata sopratutto per gli esordi in Eccellenza dei 2000 M.Maisano e Di Vincenzo, da tempo aggregati alla prima squadra e finalmente gettati nella mischia.
Scatta adesso l’ora X della stagione per la formazione di Furnari, le ultime 8 di Campionato saranno decisive con incroci di alta classifica che vedranno il Città affrontare le principali concorrenti al titolo e molte squadre coinvolte nella corsa play-off.
Sabato al Garden arriva un Rosolini ferito dalla sconfitta contro il Paternò e si tornerà a fare sul serio.

Doveroso plauso alla formazione etnea, composta da baluardi e temerari tifosi innamorati a tal punto della loro squadra da affrontare ormai da parecchie settimane il campionato di Eccellenza senza appoggio societario.

PRIMO TEMPO

Il Città tra infortunati (Calcagno e Ginagò) e squalificati (Codagnone e S.Leo), cambia volto nelle formazione iniziale. E’ 3-4-3 per la trasferta contro l’Atletico Catania ma senza un turnover massiccio come si poteva immaginare: confermato tra i pali Paterniti, con Porcino (tra i migliori in campo), Cardia arretrato e Bombara sulla linea difensiva. Quintoni e Costa a far da diga in mezzo al campo e fasce affidate a Fragapane e Di Stefano mentre in avanti Princi e Lo Giudice supportano Rasà.
Come da copione il Città gestisce il possesso del pallone sin dalle prime battute si rende pericolosa. Lo Giudice dopo 2′ spara di poco a lato un potente destro e 10 minuti più tardi Costa sfiora la traversa a botta sicura. Nel giorno del suo 26esimo compleanno, Pasquale Princi ha una voglia matta di far centro e al 13′ manca di poco il bersaglio con un destro al giro.
Il rischio di interpretare la gara in maniera troppo leggera è comunque da calcolare e al 15′ Paterniti mette in rimessa laterale su un tentativo di ripartenza etneo. Al 17′ la maledizione sotto porta di Giuseppe Costa si arricchisce di un nuovo capitolo in questa stagione, con l’errore da 0 metri dopo azione di calcio d’angolo. Le resistenze locali vengono abbattute al 28′, con una magia di Quintoni che pennella col mancino dalla distanza: 1-0. Chiudere in fretta la gara è la parola d’ordine di giornata e Lo Giudice raddoppia al 31′ grazie ad una precisa girata che si stampa all’angolino basso della porta difesa da Russo. Lo stesso numero 10 ha la chance di chiudere i giochi già al 41′ ma fa buona guardia l’estremo difensore padrone di casa.

SECONDO TEMPO

Nella ripresa staffetta tra i pali, con A.Maisano che rileva Paterniti. Al 50′ è sempre Lo Giudice ad essere pericoloso ma la sua conclusione di prima intenzione su cross di Costa va alta. Nell’occasione successiva il Città trova il raddoppio: combinazione tra Lo Giudice e Rasà che libera alla conclusione Princi, rabbioso nel concludere da pochi metri per il 3-0. La Corte per Lo Giudice al 53′. Prova ad inserirsi nel tabellino dei marcatori anche Rosario Rasà ma il suo diagonale al 58′ trova un’ottima risposta di Russo. Al 63′ infortunio per Costa che viene sostituito da Alessandro. L’Atletico Catania tenta di limitare i danni e conclude in porta al 67′ ma A.Maisano è attento. Un minuto dopo esordio in Eccellenza per M.Maisano che sostituisce Di Stefano. L’impatto del classe 2000 è di quelli che lascia ben sperare, ma il palo gli nega la gioia del goal su assist di Princi. M.Maisano è una scheggia impazzita sulla destra e piazza l’assist del 4-o per la prepotente girata di La Corte. Nel giorno delle prime volte tocca a Di Vincenzo mettere il primo timbro nella casella delle presenze stagionali, rilevando Rasà al 75′. Sessanta secondi dopo Alessandro impegna Russo dalla distanza. Tra l’83′ e l’84′ cerca con estrema voglia la segnatura il neo-entrato Di Vincenzo senza trovare lo spunto giusto. FINE PARTITA

IL TABELLINO

Atletico Catania vs Città di Messina: 0-4

Marcatori: 28’ Quintoni, 31’ Lo Giudice, 8’st Princi, 32’st La Corte.

Atletico Catania: Russo, Ferraro, Lo Turco (35’st Ventura), Coco (25’st Orifici), Ficarra, Ruscica, Pulvirenti, Costa, Scuderi (45’st Di Giacomo), Consoli (38’pt Di Mauro), Ravaci. All. Lanzafame.

Città di Messina: Paterniti (1’st Maisano A.), Di Stefano (25’st Maisano M.), Fragapane, Porcino, Cardia, Bombara, Costa (20’st Alessandro), Quintoni, Rasà (33’st Di Vincenzo), Lo Giudice (9’st La Corte), Princi. A disposizione: Leo, Silvestri. All. Torre.

Arbitro: Lorenzo Armenio di Ragusa. Assistenti: Attardi (Ragusa) e Di Dio (Caltanissetta).

10/11/2017

  • Il sig.Sebastiano Galioto di Siracusa dirigerà il match Scordia vs Città ...

3/11/2017

  • Dopo la vittoria per 1-0 di Mercoledì contro l'Avola Calcio, il ...

31/10/2017

  • Sarà il signor Giovanni Nanfa di Palermo a dirigere il match ...