Juniores, adesso ci siamo! Gescal steso con un secco 4-1.

Vittoria doveva essere e vittoria è stata.

La formazione Juniores, guidata da mister D’Alessandro risponde presente all’importante banco di prova odierno e grazie ad una prestazione di assoluto livello conquista 3 punti contro il Gescal che la rimettono in corsa per il primo posto nel mini-girone della seconda fase.
A sorpresa infatti, il quotato Camaro non va oltre il pareggio al Filari contro il Rometta, acciuffando in extremis il risultato di 2-2.
Giallorossi dunque a quota 4 punti, insieme ai neroverdi prossimi avversari, a due lunghezze il Rometta che nell’ultima giornata farà visita al Gescal già eliminato dalla corsa al turno successivo.

Nella sfida del Garden il Città di Messina si schiera con il 4-3-3 dando fiducia a Forestieri tra i pali, in difesa da destra verso sinistra Porcino, Grasso, D’Angelo e Capodivento. Dama, Alessandro e Silvestri in mediana. Spuria punta centrale affiancato da Di Vincenzo e Cafarella. D’Alessandro deve fare a meno di capitan Di Stefano che da forfait in extremis per un problema alla caviglia.

PRIMO TEMPO

Padroni di casa da subito pericolosi. Bastano 3′ minuti alla coppia terribile della formazione Allievi Dama-Grasso per mettere in allarme Bongiovanni, ma il tentativo del centrale difensivo non trova la porta. Il gioco sulle fasce sembra essere la chiave di volta della sfida e al 5′ è Capodivento a sfondare sulla mancina crossando per Spuria che manda alto di testa.
Al 7′ primo squillo ospite grazie ad un calcio di punizione dalla distanza che Supino devia ampiamente a lato.
Sessanta secondi più tardi è spettacolare l’azione in uscita dei giallorossi, lancio lungo di Dama per Cafarella che viene steso in area. Dubbi sull’intervento ma l’arbitro lascia correre.
I ritmi si abbassano improvvisamente e per 10 minuti accade poco, eccezion fatta per la conclusione di Mento che Capodivento intercetta senza grossi patemi.
Al 22′ il Città si riaffaccia in zona offensiva, Dama non sbaglia nulla e serve sulla destra Di Vincenzo che divora il diretto avversario sulla destra e conclude costringendo Bongiovanni al corner.
Eccesso di egoismo per l’attaccante classe 00′, in quanto nell’occasione si era liberato in area di rigore Alessandro.
Passano 4′ minuti e il pressing locale crea scompiglio nella retroguardia del Gescal. Di Vincenzo impegna nuovamente Bongiovanni, l’azione prosegue e dalla destra l’ottimo capitan Porcino serve la corrente Silvestri che mette di un soffio fuori.
E’ il preludio al goal che si materializza al 28′.
Lancio di Porcino per Alessandro che senza particolari difficoltà si presenta a tu per tu con Bongiovanni e deposita da pochi metri il goal del vantaggio. Lentini, terzino sinistro del Gescal, sembra capirci davvero poco nell’occasione.
Trovato il vantaggio il Città gestisce sapientemente la sfera in difesa e colpisce al primo tentennamento avversario.
Dama fa il Dama al 37′ lanciando Spuria in verticale, Lentini liscia il pallone e permette all’attaccante classe 02′ di saltare Bongiovanni e depositare in rete: 2-0.

SECONDO TEMPO

Nella seconda parte di gara il Città rientra in campo con un atteggiamento superficiale e solo un miracoloso Forestieri nega la gioia del goal a Mento al 56′.
Resta un episodio però e 2′ minuti dopo il Città trova ancora la rete. Cafarella mette a ferro e fuoco la difesa avversaria sulla sinistra, mette al centro dove trova la complicità dell’intera retroguardia ospite che favorisce Spuria nel trovare la doppietta personale e il goal che mette in ghiaccio l’esito della partita.
Gulletta per D’Angelo.
Amministra il divario maturato la formazione di D’Alessandro senza particolari apprensioni fino a quando il cronometro segna il 73′. Azione sulla sinistra del Gescal, palla messa in mezzo all’indirizzo di Mento che fa velo (non proprio volontario) per la corrente Santapaola che spara verso l’incrocio e accorcia le distanze. L’ex Città di Messina non esulta.
Rispetto alla gara inaugurale contro il Rometta, la sensazione è che i giallorossi siano più cattivi e mentalmente concentrati e ad avvalorare questa tesi, un minuto dopo il goal subito, arriva il 4-1 della tranquillità.
Lancio con il contagiri di Dama (tra i migliori) per Silvestri che elude in pallonetto l’uscita di Bongiovanni e deposita di testa a porta sguarnita.
Per incorniciare la prestazione del numero 4 locale sevirebbe il goal, che Dama sfiora a 14 dalla fine dopo una grande azione sulla destra targata Porcino, di poco fuori.
Sbanda il Gescal, estromesso ormai dalla corsa alla qualificazione e il Città sfiora più volte la manita ma ne Spuria ne Di Vincenzo tra il 77′ e il 78′ trovano lo spunto giusto.
D’Alessandro ruota buona parte della panchina, inserendo Brancato, Ipito, Romeo e Arena per Spuria, Porcino, Grasso e Cafarella.
Nei 4′ di recupero concessi dall’arbitro sono i neo-entrati a provarci ma la precaria precisione di Romeo e la traversa di Brancato negano il 5-1 al Città di Messina.

Città di Messina-Gescal: 4-1

Marcatori: 28′ pt Alessandro (C), 37′ pt e 13′ st Spuria (C), 28′ st Santapaola (G), 29′ st Silvestri (C)

Città di Messina: Forestieri, Porcino (Ipito 80′), Capodivento, Dama, D’Angelo (Gulletta 59′), Grasso (Romeo 80′), Spuria (76′ Brancato), Silvestri, Di Vincenzo, Alessandro, Cafarella (Arena 82′) A disposizione: Argento, La Fauci. Allenatore: D’Alessandro

Ammoniti: Porcino, D’Angelo (C), Comandè (G).

10/11/2017

  • Il sig.Sebastiano Galioto di Siracusa dirigerà il match Scordia vs Città ...

3/11/2017

  • Dopo la vittoria per 1-0 di Mercoledì contro l'Avola Calcio, il ...

31/10/2017

  • Sarà il signor Giovanni Nanfa di Palermo a dirigere il match ...